stratos solutions
STORIED DATA
Storied data

HTML vs PDF

Il vantaggio di distribuire contenuti interattivi e intelligenti

L’HTML di Storied Data – interattivo e “portable” – non solo riduce il sovraccarico delle informazioni nei documenti digitali, ma riduce i costi con un effetto positivo sull'ambiente

 

Che il formato PDF e l’HTML abbiano visto la luce contemporaneamente, nel 1993, potrebbe sembrarci sorprendente; in realtà, non lo è affatto, se consideriamo che sono entrambi formati digitali e che proprio in quel periodo ebbe inizio l’era della digitalizzazione dei documenti e di ogni altro genere di contenuto.

Differenze sostanziali

PDF e HTML furono semplicemente due modi diversi con cui trent’anni fa si affrontarono le nascenti esigenze di digitalizzazione; all’epoca il panorama tecnologico era molto diverso da quello in cui ci muoviamo oggi e non esisteva un’unica soluzione in grado di risolvere tutte le problematiche connesse alla pubblicazione digitale e alla distribuzione delle informazioni.

L’avvento dell’HTML, quindi, soddisfece le esigenze di chi desiderava che i suoi contenuti fossero visibili e accessibili online; mentre il formato PDF rispose alla necessità di avere un assoluto controllo sulla formattazione dei documenti, in modo che il loro design si conservasse inalterato a prescindere dal mezzo con cui venivano distribuiti (e-mail, download, eccetera).

In altre parole, il formato digitale PDF – “Portable Document Format” – era, appunto, “portatile” e inalterabile; mentre i contenuti in HTML - scritti in un linguaggio ideato per creare e formattare documenti web contenenti testo e collegamenti interattivi (“Hyper Text Markup Language”), e la cui visualizzazione poteva cambiare a seconda del browser, dello schermo sul quale venivano visualizzati o anche dello stesso sistema operativo - non lo era.
E questa è la ragione per la quale ancora oggi quasi il 90% dei documenti disponibili via web vengono distribuiti sotto forma di PDF scaricabili.

I limiti del formato PDF e l'importanza dell'interattività

Tuttavia, il PDF ha un grave svantaggio: è un formato statico. Gli utenti possono sfogliarne il contenuto, ma non possono interagire direttamente con i dati al suo interno, come invece possono fare con le pagine web. Nondimeno, se è vero che la maggior parte dei contenuti web oggi sono dinamici e interattivi, è altrettanto vero che non sono “portable” e non possiamo condividerli via e-mail, né utilizzarli offline…

Certo, ci sono stati alcuni tentativi di rendere il PDF più interattivo, almeno visivamente. L’effetto con cui pare di voltare le pagine, per esempio, ha reso questo formato di documento un po’ più “vivace”… ma dal punto di vista pratico, niente ha cambiato il fatto che visualizzare pesanti PDF multi-pagina sia poco agevole e noioso; tant’è vero che le persone raramente li sfogliano fino in fondo, correndo seriamente il rischio di perdere informazioni importanti.

L'HTML interattivo di Storied Data: una svolta importante

Ecco, allora, cosa rende così interessante il nuovo livello a cui Storied Data ha portato il formato HTML: da un lato, con questa soluzione le aziende ora possono trasformare contenuti che prima potevano veicolare solo con pesanti PDF multi-pagina in documenti “portatili” e interattivi di un’unica pagina; dall’altro, gli utenti di questi contenuti sono messi in condizione di ricavare le informazioni per loro più rilevanti con pochi clic e da qualunque dispositivo, sia online sia offline.

E la staticità del PDF, lo sappiamo bene, è tanto più invalidante quanto più ricchi di dati sono i documenti da distribuire, come avviene, per esempio, nei rendiconti contabili di telecomunicazioni e banche, che possono arrivare ad avere centinaia di pagine, con grande sgomento degli utenti.
E il problema si aggrava se in questi documenti si devono inserire anche dei grafici: poiché le informazioni possono essere combinate in molteplici modalità e con differenti visualizzazioni e le possibili combinazioni aumentano significativamente il numero delle pagine...

Coinvolgere i destinatari con contenuti straordinari

Una navigazione interattiva, invece, conduce gli utenti a ottenere ulteriori informazioni a partire dalle sezioni che stanno leggendo.

Facciamo un esempio banale: in termini sia di efficacia commerciale sia di facilità di consultazione, non c'è paragone fra i vecchi cataloghi cartacei delle aziende – che potevano avere migliaia di pagine - e la semplicità di consultazione offerta dalla navigazione interattiva tipica degli e-commerce contemporanei.

Basterebbe riflettere su questo per capire che, al giorno d’oggi, tutti i documenti digitali dovrebbero sfruttare gli stessi principi di progettazione collaudati per la navigazione dei contenuti interattivi.
E i documenti creati e distribuiti con Storied Data - che siano report, infografiche, cataloghi commerciali, resoconti finanziari, bollette, volantini o quant’altro - consentono alle aziende proprio di offrire un'esperienza interattiva sofisticata con ampie probabilità di coinvolgimento degli utenti e maggiori garanzie di attenzione nei confronti delle informazioni veicolate.
Questo dal solo punto di vista dei destinatari dei contenuti.
Perché Storied Data offre anche vantaggi operativi che si traducono in significativi risparmi per le aziende.

Risparmio di tempo, denaro e personale

Gli investimenti informatici necessari a generare grandi volumi di documenti PDF personalizzati - come rendiconti bancari, bollette di telecomunicazioni e servizi pubblici, offerte personalizzate, volantini e molto altro ancora – sono di norma consistenti.
Invece, Storied Data in un’ora può generare una quantità di documenti HTML “portatili” 100 volte maggiore rispetto ai PDF che si genererebbero nello stesso intervallo di tempo.

Pensate al risparmio che questo può portare, per esempio, in termini di costi dei server per le aziende che si trovano a dover generare milioni di rendiconti entro tre giorni lavorativi, oppure devono rendere disponibili dashboard e report a diverse migliaia di utenti aziendali…

Immaginate di poter fare queste operazioni in meno di dieci minuti.
Immaginate di poter rendere disponibile a ciascun utente un unico documento personalizzato che potrà interrogare in modo interattivo sia online che offline.

I documenti di Storied Data offrono infatti agli utenti comodità e flessibilità, mentre alle aziende garantiscono un risparmio in termini di costi dei server, di risorse umane impiegate e di tempo per il recupero delle informazioni.

Non solo: poiché la potenza di elaborazione informatica richiesta per generare un’enorme mole di documenti non si associa solo a dei costi in senso prettamente economico, ma comporta anche un costo in termini di impatto ambientale, in questo momento storico l’adozione del formato interattivo di Storied Data può inserirsi a pieno titolo anche fra gli investimenti aziendali guidati dai criteri ESG.


Registrati per scaricare la scheda di Storied Data


I nostri clienti
  • Sanpaolo 2Sanpaolo 2
  • Salini Impreglio 2Salini Impreglio 2
  • Reale 2Reale 2
  • Insiel 2Insiel 2
  • Pepsico 2Pepsico 2
  • Enel 2Enel 2
  • Diageo 2Diageo 2
  • Cedacri 2Cedacri 2
  • Dallara 2Dallara 2
  • Bper 2Bper 2
  • Carige 2Carige 2
  • Balocco 2Balocco 2
  • Generali 2Generali 2
Per ogni tipo di informazione, non esitare a contattarci

stratos srl

Registrata presso l'Uff. del registro delle imprese di Torino


P.IVA | C:F: 02944860010 - REA: 647311
Capitale Sociale versato:  € 46.800

stratos analytics srl

Registrata presso l'Uff. del registro delle imprese di Torino


P.IVA | C:F: 11355940013 - REA: 1206841
Capitale Sociale versato:  € 40.000

Dove siamo

SEDE LEGALE
Corso Vittorio Emanuele II, 107 - 10128 - Torino (TO)
SEDI OPERATIVE
Via Pavia, 9/a 1 - 10098 - Rivoli (TO)
Viale Monza, 347 - 20126 - Milano (MI)